Diritto pubblico svizzero

Ancoraggio nella Costituzione federale

L'art. 68, cpv. 1, della Costituzione federale della Confederazione Svizzera sancisce che la Confederazione promuova lo sport. Sulla base di questa disposizione, deve opporsi anche ai rispettivi aspetti negativi e, di conseguenza, lottare contro il doping.

Fino al 1° ottobre 2012 il mandato costituzionale ha trovato applicazione grazie agli art. 1 lett. h e 11b fino a 11f della legge federale sulla promozione della ginnastica e dello sport (di seguito LF sport), e alle due rispettive ordinanze. L'art. 11f della LF sport sanzionava la produzione, l'importazione, lo smercio, la distribuzione, la prescrizione e la vendita di sostanze per finalità di doping e il ricorso a metodi di questo tipo a favore di terzi.

Legge federale sulla promozione dello sport e dell'attività fisica

La revisione complessiva della LF sport e la relativa Ordinanza è stata votata dalle Camere federali il 17 giugno 2011 ed è entrata in vigore il 1° ottobre 2012. Ci si è attenuti solo in parte al fondamento succitato. Le  competenti autorità giudiziarie e penali devono ora informare la fondazione Antidoping Svizzera sui procedimenti penali avviati e sulle relative decisioni. Ciò significa che le persone saranno perseguite non solo sul piano del diritto penale e amministrativo, ma anche su quello disciplinare, nella misura in cui sul piano del diritto privato fossero assoggettate alle regole imposte dal Programma mondiale antidoping. 

Il principio della lotta antidoping in materia di diritto pubblico è costituito dal fatto che il possesso e il consumo di sostanze dopanti, oltre che l'impiego di metodi dopanti di per sé stessi non sono rilevanti sul piano del diritto penale, e che lo sport in materia di diritto privato, deve occuparsi di sanzionare gli atleti che si dopano, mentre lo Stato si limita ai provvedimenti contro l'ambiente potenziale di quest'ultimi.

Legge federale sui sistemi d'informazione della Confederazione nel campo dello sport (LSISpo)

La LSISpo, crea le basi giuridiche per il trattamento elettronico dei dati personali, compresi i dati sensibili degni di particolare protezione e i profili della personalità, nei sistemi d’informazione dell’Ufficio federale dello sport (UFSPO) e dell’agenzia nazionale antidoping. In virtù della LSISpo, Antidoping Svizzera ha messo a punto un regolamento che disciplina il proprio sistema di trattamento dei dati (disponibile in tedesco e in francese, download sottostante).