Lista del doping


La Lista delle sostanze e dei metodi proibiti (Lista del doping), disponibile in tedesco e francese, viene attualizzata ogni anno dall’agenzia mondiale antidoping AMA ed entra in vigore il 1° gennaio dell’anno corrente. La Lista è uno dei cinque standard internazionali che i firmatari del codice AMA si sono impegnati a rispettare e viene applicata da tutte le federazioni internazionali, che hanno aderito al Codice.
 
Gli atleti hanno l’obbligo di accertarsi che la Lista del doping, cui si riferiscono, è quella valida e devono informarsi su eventuali prescrizioni speciali emanate dalla propria federazione.
 
Antidoping Svizzera pubblica annualmente, in lingua tedesca e francese, la Lista del doping adeguata alle normative svizzere. Può essere richiesta al segretariato di Antidoping Svizzera.
 
A integrazione della Lista del doping esiste una lista dei medicinali autorizzati in Svizzera per cui non è richiesta una ricetta per il trattamento di affezioni lievi. In alternativa alla Lista del doping, si consiglia, prima di utilizzare medicinali, di consultare la pratica banca dati sui medicamenti Global DRO per evitare violazioni non intenzionali alle norme anti-doping.

Novità dal 2018: Le modifiche della Lista del doping 2018

La Lista del doping 2018 entrerà in vigore il 1o gennaio 2018 sostituendo con effetto immediato tutte le precedenti edizioni. Le principali modifiche riguardano la somministrazione per via intravenosa, risp. via infusione, che dal 2018 autorizzerà fino a un volume di 100 ml nell’arco di 12 ore. Tutte le modifiche sono repertoriate qui di seguito. Per quanto concerne i medicamenti in vendita libera, non ci sono modifiche significative inerenti la pratica quotidiana delle atlete e degli atleti.

S1 Anabolizzanti

Il diidrotestosterone è stato ridenominato androstanolone, conformemente alla nomenclatura internazionale, e l’1-androsterone è stato classificato nella rubrica S1 come esempio di sostanza esogena. L’LGD-4033 e il e il RAD140 sono stati integrati come esempi di modulatori selettivi dei recettori androgeni  (SARM).

S2 Ormoni peptidici, fattori di crescita, sostanze correlate e mimetiche

Questa categoria di sostanze è stata suddivisa in nuovi sottocapitoli, senza che vi siano state apportate delle modifiche importanti riguardanti le sostanze. L’ARA290 è stato radiato dalla Lista come esempio di agonista non eritropoietico del recettore dell’eritropoietina, poiché la letteratura recente dimostra che non potenzia le prestazioni. Le seguenti sostanze sono ormai citate esplicitamente con la denominazione nella rubrica S2: deslorelina, goserelina, nafarelina e tritporelina (al numero 2.2); AOD-9604, hGH 176-191, CJC-1293, tabimorelina, GHRP-1, -3, -4 e -5, come pure la timosina- β4 e derivati come il TB-500 (alla voce 2.3).  

L’AMA ha nuovamente sottolineato che la vitamina B12, della quale è risaputo che contiene cobalto, non è soggetta al divieto degli agenti attivanti il fattore HIF. 

S3 Beta-2-agonisti

I beta-2-agonisti sono tuttora proibiti. Il tulobuterolo è ora classificato come esempio di sostanza. Salbutamolo, formoterolo e salmeterolo sono autorizzati,  nel trattamento dell’asma, se assunti per via inalatoria, purché non eccedano la dose massima specificata nell’arco di 24 risp.12 ore. Osservando detti valori non si dovrà presentare una domanda di EFT.L’AMA ha inoltre precisato, che le 12 ore valgono dalla prima inalazione e non da una certa ora (ill. 1).

La domanda EFT dev’essere inoltrata nei casi in cui le dosi inalate debbano essere aumentate per ragioni mediche o nei casi in cui per la terapia dell’asma si dovesse ricorrere a un altro Beta-2 agonista. Per gli atleti inseriti in un gruppo di controllo tale domanda dev’essere inoltrata prima di iniziare la terapia, salvo nel caso di emergenza medica.

Ill. 1: Spiegazione dell’AMA concernente la regola delle 12 ore relativa al dosaggio di salbutamolo per via inalatoria.

S4 Modulatori ormonali e metabolici

L’attivatore della proteina chinasi AMP-attivata (AMPK) GW 1516 è ora elencato anche sotto la denominazione GW501516 e l’SR9009 è stato integrato a titolo esemplificativo di questo gruppo di sostanze.

S5 Diuretici e agenti mascheranti

Il glicerolo è stato tolto dalla Lista del doping in base a recenti studi.

M2 Manipolazione chimica e fisica

L’aumento del volume ammesso dal 1.1.2018 nella somministrazione per via parenterale da 50 ml nell’arco di sei ore a 100 ml nell’arco di 12 ore significa un cambiamento importante per la prassi medica. Questo tempera le controversie riguardanti la somministrazione di ferro alle atlete e agli atleti. 

M3 Doping genetico

La formulazione è stata modificata e adeguata alle recenti nozioni scientifiche.
I metodi sottocitati implicano un potenziamento delle prestazioni e sono quindi vietati:

1. il trasferimento di polimeri di acidi nucleici o di analoghi di acido nucleico;
2. l’utilizzo di agenti genomici concepiti per modificare le sequenze genomiche e/o la regolazione trascrizionale o epigenetica dell’espressione genica.
3. L’utilizzo di cellule normali o geneticamente modificate.

S6 Stimolanti

L’1,3-DMBA è menzionata come nuovo stimolante specifico. La si trova ad esempio negli integratori alimentari.

S8 Cannabinoidi

Questo gruppo di sostanze comprende soltanto due subcategorie (cannabinoidi naturali e sintetici). Dal 2018 il cannabidiolo puro (CBD) non è più vietato. Tuttavia i prodotti disponibili in Svizzera contengono sempre un certo tenore di tetraidrocannabinolo (THC), vietato in competizione. Antidoping Svizzera raccomanda agli atleti, per prudenza, di rinunciare anche in avvenire al consumo di prodotti di cannabis, inclusi i prodotti CBD.

S9 Glucocorticoidi

Alcuni glucocorticoidi sono elencati con la denominazione a titolo esemplificativo.

Sostanze vietate in alcune discipline sportive

L’alcool è stato completamente rimosso dalla Lista del doping e le quattro federazioni interessate regoleranno l’uso dell’alcool nel proprio sport in modo indipendente dalla Lista del doping. La classe di sostanze dei betabloccanti figura ora alla voce P1 e non più P2. Nella categoria dei betabloccanti non ci sono altre modifiche. 

Tutte le questioni concernenti le sostanze e i metodi vietati o le domande EFT possono essere indirizzate a med@antidoping.ch o durante le ore d’ufficio per telefono, chiamando lo 031 550 21 28.